Cerca nel Sito :
   
Num 1523 del
17/03/2015
Homeee
Contat
Utenti
Online 1024
Sommario
Interrogazioni Parlamentari
Newsletter

Scrivi qui la tua e-mail! Riceverai ogni settimana il meglio delle interrogazioni parlamentari e l'agenda degli appuntamenti politici

In Collaborazione Con

 

 

 

 

 

    Data pubblicazione: 21/04/2010     Codice Rif.: (4-06841)
Italia paese di piccoli comuni: verso l'accorpamento?
 
dell'on. Girlanda Antonio (Pdl)

Al Ministro dell'interno, al Ministro della pubblica amministrazione e l'innovazione, al Ministro per la semplificazione normativa. - Per sapere - premesso che:


le disposizioni contenute nel decreto-legge numero 2 del 25 gennaio 2010, inerenti la soppressione degli Ato dei rifiuti e dell'acqua e la riduzione dei posti di assessori e consiglieri nei comuni e nelle province a partire dal 2011;
attualmente esistono ben 8101 comuni, quasi duecento dei quali con popolazione inferiore ai duecento residenti;
il mantenimento di strutture amministrative locali è, ad avviso dell'interrogante, pressoché ingiustificato nella maggior parte delle realtà comunali a cui popolazione non supera i cinquecento residenti;
la necessità di limitare i costi della pubblica amministrazione, ridurre la burocrazia, nonché la necessità di ottimizzare l'erogazione di servizi e coordinare le risorse del territorio impone una revisione dell'organizzazione su base territoriale delle amministrazioni locali;
l'accorpamento dei cosiddetti «mini comuni» può favorire anche l'interazione con enti come le province o le regioni;
negli ultimi anni hanno già avuto luogo fusioni e scissioni tra enti locali -:
se il Governo abbia intenzione di procedere nella direzione dell'accorpamento dei piccoli comuni, laddove criteri di ordine sociale, demografico, territoriale e economico lo consentano o se tale facoltà verrà delegata alle Regioni le quali, sulla base delle realtà locali, potranno valutare la fattibilità di tale progetto, ivi inclusa l'ipotesi di ricorrere a referendum consultivi a livello locale;
a quanto assommerebbe il risparmio per lo Stato con la soppressione dei comuni con popolazione inferiore ai cinquecento residenti.
(4-06841)

 

 


News
Curiosità
Link