Home Anticiclone delle Azzorre: Europa sotto il segno della primavera in pieno inverno

Anticiclone delle Azzorre: Europa sotto il segno della primavera in pieno inverno

Anticiclone delle Azzorre: Europa sotto il segno della primavera in pieno inverno - ilvaporetto.com

L’Anticiclone delle Azzorre ha raggiunto il suo apice, portando temperature insolitamente elevate in gran parte dell’Europa occidentale. Oggi, mercoledì 23 gennaio 2024, molti Paesi, dall’Iberia alla Scandinavia, si godono temperature tipicamente primaverili. Ma cosa sta succedendo di preciso in Europa?

Europa sotto l’effetto dell’Anticiclone

Le temperature massime di oggi in Europa sono da record: +25°C a Murcia, +24°C ad Alicante e Perpignano, +23°C a Valencia e Tolone, +22°C a Porto e Malaga, +21°C a Siviglia, Cordova, Bilbao e Almeria, +20°C a Lisbona, Marsiglia, Montpellier e Girona… e potremmo continuare. Insomma, sembra di essere alla fine di aprile anziché a gennaio. La situazione è simile anche in Italia, con temperature roventi soprattutto al Nord/Ovest.

Temperature eccezionali in Italia

Le temperature sono altissime, soprattutto nelle valli alpine di Piemonte e Valle d’Aosta. Ad esempio, si sono registrati +23°C ad Aosta e Susa, +21°C a Chiomonte, Peveragno, Demonte, Barge, San Damiano Macra e Tetto Caban, +20°C a Pamparato e Coazze. Anche nella pianura Padana le temperature sono notevoli, con +13°C a Milano e Torino.

Effetti sul territorio e sul clima

La mancanza di vento in queste condizioni anticicloniche è la causa dell’assenza di dispersione degli inquinanti dell’atmosfera, con valori di diossido di azoto a 0.00026 mol/m² (fondoscala) nel milanese. Inoltre, a causa del caldo, la neve caduta nei giorni scorsi si sta sciogliendo rapidamente, come evidenziato dalle immagini satellitari.

Questa insolita situazione meteo ci invita a riflettere sull’impatto dei cambiamenti climatici e sull’importanza di adottare misure sostenibili per preservare il nostro pianeta. In un contesto in cui l’inverno sembra scomparire sotto l’effetto di un’anticiclone primaverile, è fondamentale promuovere azioni mirate che possano contrastare gli effetti dei mutamenti climatici.