Home C’è Posta per Te: I Segreti di Marcello Mordino, il Postino Iconico della TV Italiana

C’è Posta per Te: I Segreti di Marcello Mordino, il Postino Iconico della TV Italiana

C'è Posta per Te: I Segreti di Marcello Mordino, il Postino Iconico della TV Italiana - ilvaporetto.com

Inizia la nuova edizione di C’è Posta per Te, il celebre show condotto da Maria De Filippi che continua a conquistare il pubblico con le sue storie emozionanti e commoventi.

Marcello Mordino: La Storia di un Icona

Marcello Mordino, settantenne attore comico palermitano, è un volto conosciutissimo della televisione locale e un elemento imprescindibile nell’universo di C’è Posta per Te. Il suo ruolo di postino è diventato un simbolo del programma, e recentemente ha rivelato in un’intervista a Sorrisi i dettagli di come è riuscito a convincere Maria De Filippi a dargli questa importante opportunità.

Marcello ha dichiarato:

Ho iniziato a fare tv nel 1978, per una rete locale a Palermo, dove vivo. Con un amico facevamo un programma: “Io vedo CTS”. Facevamo telefonate a caso e siamo diventati abbastanza conosciuti. Poi ho avuto l’opportunità di incontrare Maria nel 2000. In quel periodo aveva dei cavalli tenuti da un cavaliere che conoscevo e che ha organizzato un incontro con lei. Mi sono inginocchiato e l’ho pregata di farmi fare il postino o anche il francobollo!

Dopo 24 anni in questo ruolo, Marcello non ha mai smesso di essere entusiasta della sua attività, definendola una fonte inesauribile di divertimento. Il suo lavoro lo porta a viaggiare in luoghi meravigliosi, regalandogli continue emozioni e meraviglie.

Le Memorie di Marcello Mordino

Rievocando i primi giorni da postino, Marcello ha sottolineato le notevoli differenze rispetto all’attuale tecnologia e alla reazione delle persone nei confronti dei postini sconosciuti che bussavano alle loro porte.

Marcello ha raccontato:

Dobbiamo andare indietro di parecchio. Oggi c’è il navigatore sul cellulare, prima giravamo con gli stradari e gli elenchi telefonici. Avevamo telecamere enormi con luci impressionanti. Oggi sono piccole con dei led sopra. Era tutto diverso. Certo, le prime volte che andavi a casa delle persone ti guardavano come un pazzo. Anche perché conoscevano i postini delle zona e noi eravamo degli sconosciuti.

È incredibile che nonostante gli inevitabili imprevisti, come essere caduto sopra un cactus, Marcello abbia continuato con tale passione e impegno.

Dietro le Quinte di C’è Posta per Te: Gli Aneddoti del Postino

Marcello ha anche svelato alcuni aneddoti sulle sue consegne, rivelando come gli incontri con le persone coinvolte nel programma possano portare a situazioni sorprendenti, come trovare qualcuno in pigiama o in vestaglia.

Marcello ha commentato:

È capitato qualche volta di trovare persone in pigiama o in vestaglia! Ma non si rifà mai nulla. Se non c’è nessuno, si aspetta sotto casa finché non arrivano.

I postini di C’è Posta per Te si trovano anche a dover svolgere un ruolo molto particolare, accompagnando le persone in studio e mantenendo il segreto fino all’ultimo momento.

Marcello ha raccontato:

I postini di C’è Posta per Te hanno anche l’onore e l’onere di accompagnare le persone in studio. Prima di entrare hanno una cuffia dove ascoltano la musica per non sentire quello che si sta dicendo davanti alle telecamere. Tolgono la cuffia solo nel momento in cui avvisano la De Filippi che hanno accettato l’invito.

Le rivelazioni di Marcello Mordino mostrano un lato inedito e affascinante dietro le quinte di C’è Posta per Te, confermando la sua importanza nel panorama televisivo italiano e sottolineando come le storie di cronaca possano nascondere affascinanti retroscena che continuano a incuriosire il pubblico.