Home “I Fantastici 5”: la serie tv di Canale 5 con Raoul Bova e Chiara Bordi, la terza di Miss Italia 2018, che racconta la storia di atleti paralimpici e il loro allenatore. Intervista esclusiva con la giovane attrice.

“I Fantastici 5”: la serie tv di Canale 5 con Raoul Bova e Chiara Bordi, la terza di Miss Italia 2018, che racconta la storia di atleti paralimpici e il loro allenatore. Intervista esclusiva con la giovane attrice.

"I Fantastici 5": la serie tv di Canale 5 con Raoul Bova e Chiara Bordi, la terza di Miss Italia 2018, che racconta la storia di atleti paralimpici e il loro allenatore. Intervista esclusiva con la giovane attrice. - ilvaporetto.com

Chiara Bordi: la nuova stella de “I Fantastici 5”

La giovane Chiara Bordi è pronta a stupire il pubblico con la sua partecipazione nella nuova serie tv “I Fantastici 5” di Canale 5. La 23enne, nota per il suo coraggio e la determinazione dimostrati durante la sua partecipazione a Miss Italia 2018, si appresta a interpretare il ruolo di Laura, un’atleta paralimpica. La serie, che andrà in onda stasera alle 21.25, racconta le storie di cinque giovani atleti paralimpici della Società Sportiva di Atletica Leggera Nova Lux, insieme al loro allenatore interpretato da Raoul Bova.

La trama di “I Fantastici 5”

La serie segue la storia di Riccardo, interpretato da Raoul Bova, un allenatore che si dedica anima e corpo all’atletica e all’allenamento, nonostante le difficoltà personali. La trama si concentra sulle relazioni e sulle sfide affrontate dai giovani atleti paralimpici della Nova Lux, impegnati nella preparazione per gli imminenti Europei. Il gruppo è composto da Greta, Christian, Elia, Marzia e Laura, interpretata da Chiara Bordi. Ognuno di loro affronta sfide uniche, e insieme devono imparare a lavorare come squadra sotto la guida di Riccardo.

Intervista a Chiara Bordi

In un’intervista, Chiara Bordi ha parlato del suo personaggio, Laura, definendola “un’outsider del gruppo” e condividendo il suo entusiasmo per il ruolo. Ha anche condiviso le sue esperienze sul set, inclusa la sfida emotiva di interpretare una scena che le ha riportato alla sua esperienza personale. Ha anche sottolineato l’importanza di rappresentare la diversità in modo autentico, sia attraverso la sua interpretazione che attraverso il coinvolgimento di atleti paralimpici nella preparazione della serie.

Inoltre, Chiara Bordi ha condiviso la sua esperienza lavorativa con Raoul Bova, definendola “particolare” e sottolineando quanto abbia imparato da lui. Ha anche parlato della sua passione per la recitazione e dei suoi piani futuri nel settore, sottolineando il suo impegno nel perseguire la carriera di attrice.

La partecipazione di Chiara Bordi in “I Fantastici 5” rappresenta un importante passo avanti nella rappresentazione di storie autentiche e diversificate nel panorama televisivo italiano, offrendo un’opportunità per sensibilizzare il pubblico su temi importanti come l’inclusione e la diversità.