Home I Mestieri di Mirko: Alla Scoperta delle Eccellenze Artigianali Siciliane – Seconda Puntata su Pesca a Mazara del Vallo, in Esclusiva dal 23 Ottobre su RaiPlay

I Mestieri di Mirko: Alla Scoperta delle Eccellenze Artigianali Siciliane – Seconda Puntata su Pesca a Mazara del Vallo, in Esclusiva dal 23 Ottobre su RaiPlay

Palermo, Trapani e successivamente Mazara del Vallo: sono queste le tappe che Mirko Matteucci attraverserà nella seconda puntata di “I mestieri di Mirko“, una produzione di Rai Contenuti Digitali e Transmediali, in esclusiva su RaiPlay a partire dal lunedì 23 ottobre. In questo nuovo episodio, il focus sarà rivolto al mondo della pesca e ai laboriosi mestieri dei pescatori e dei retieri, uniti dalla profonda passione per il mare. La maestria necessaria per riparare le reti richiede pazienza e destrezza, e il nostro affabile conduttore dimostrerà di possederle in abbondanza, apprendendo rapidamente i segreti del mestiere grazie all’abile guida di Antonio Genovese, giovane pescatore di stirpe.

 

 

In un’intima conversazione, Antonio Genovese condividerà con Matteucci le sfide e le incertezze legate al suo mestiere, ma anche le speranze che lo animano. La costanza e la simpatia del nostro conduttore verranno ricompensate con una porzione del prelibato “oro rosso“, ovvero il gambero rosso di Mazara, rinomata eccellenza mondiale.

 

La terza edizione de “I mestieri di Mirko” è stata interamente girata in Sicilia e si concentra sui mestieri antichi che hanno radici profonde nel territorio, mantenuti in vita da numerosi giovani che, attraverso l’innovazione appropriata, conferiscono loro un’unicità riconosciuta a livello globale. Matteucci conduce il pubblico in questo entusiasmante viaggio con la sua solita ironia e semplicità, interpretando contemporaneamente il ruolo di cronista e apprendista. Attraverso le sue avventure, mette in luce le abilità dei vari artigiani, con un’attenzione particolare rivolta ai giovani talenti e all’imprenditoria femminile.

 

“I mestieri di Mirko” è un programma ideato da Mariano D’Angelo e presentato da Mirko Matteucci, con la regia di Paolo Tommasini.