Home Ligabue: operato al tendine d’Achille e nuovo album

Ligabue: operato al tendine d’Achille e nuovo album

Ligabue: operato al tendine d'Achille e nuovo album - ilvaporetto.com

Ligabue: la foto con le stampelle

Il famoso cantante rock Ligabue ha recentemente condiviso su Instagram una foto in cui appare utilizzare delle stampelle, suscitando immediatamente preoccupazione tra i suoi fan. Questa non è la prima volta che il cantautore viene visto con le stampelle: in passato è stato fotografato in Umbria mentre le utilizzava per camminare. Tuttavia, per evitare inutili preoccupazioni tra i suoi sostenitori, ha deciso di condividere personalmente una foto su Instagram spiegando la situazione e rassicurando il suo affezionato pubblico.

Nella foto, si può vedere Ligabue che sorride leggermente, con i suoi distintivi capelli lunghi ormai completamente grigi e gli occhiali scuri, mentre si appoggia alle stampelle. Nella didascalia, il cantautore ha scritto: “Ho voluto cominciare l’anno con il piede giusto. Per quasi un anno mi sono trascinato un problema al tendine d’Achille destro e finalmente ho deciso di farmi operare. Ora il problema dovrebbe essere risolto, l’unico inconveniente è qualche settimana di stampelle. Quindi se mi beccate in giro con le stampelle sapete il perché. Ci vediamo comunque presto!“

Ligabue: il nuovo album e il tour

Questa operazione è giunta per il cantautore al momento opportuno, poiché fino al primo dicembre ha intrapreso un tour promozionale in tutta Italia per il suo ultimo album, “Dedicato a noi“, uscito il 22 settembre 2023. Come sempre, il rocker di Correggio ha ottenuto un incredibile successo di pubblico: subito dopo l’uscita, l’album ha raggiunto il primo posto della classifica ufficiale FIMI/GfK degli album e dei vinili più venduti.

Si tratta del quattordicesimo disco di inediti e la venticinquesima uscita discografica della carriera ultra-trentennale dell’artista. L’album vuole essere un ponte tra il passato e il presente, affrontando molte tematiche care a Ligabue, come il cambiamento climatico. L’artista ha commentato: “Oggi bisogna stare dalla parte dell’emergenza. Bisogna essere consapevoli che non c’è più tempo, del disagio sociale e degli squilibri tra chi ha tutto e chi non ha niente. E ormai non c’è più tempo da perdere”.

Riproduzione riservata © 2024 – NM