Home Intrattenimento Arisa a Belve: “Non sono più un’icona gay, ma non mi importa”

Arisa a Belve: “Non sono più un’icona gay, ma non mi importa”

Durante la sua partecipazione al programma televisivo “Belve”, Arisa ha affrontato nuovamente l’intervista controversa rilasciata a Peter Gomez, in cui aveva elogiato Giorgia Meloni e criticato il Pride, affermando che la comunità LGBTQIA+ non è composta solo da persone eccentriche, ma anche da individui normali e colti. Nonostante abbia cercato di giustificare le sue parole, ha solo peggiorato la situazione. Inoltre, Arisa ha menzionato delle persone “ai vertici” della comunità LGBTQIA+, come se fosse un partito politico, e si è definita una persona non più considerata un’icona gay. Queste affermazioni hanno deluso molti, soprattutto considerando che Arisa è stata madrina del Napoli Pride. È necessario avere un grande coraggio per definire ingrate le persone che fanno parte di una comunità che ha sostenuto.

Infine, Arisa ha chiuso il discorso riguardante la sua disputa con Paola Iezzi, ironizzando sul fatto che la sua unghia fosse fatta e ribadendo che lei e Paola non hanno mai fatto pace.

Segui Avvisatore su Instagram: @avvisatore.it