Home Ascolti TV: Grande Fratello vs La Storia, dati auditel 15 gennaio

Ascolti TV: Grande Fratello vs La Storia, dati auditel 15 gennaio

Ascolti TV: Grande Fratello vs La Storia, dati auditel 15 gennaio - ilvaporetto.com

Ascolti TV del 15 gennaio: confronto tra “La Storia” e il Grande Fratello

La serata del 15 gennaio ha visto Rai1 primeggiare con la fiction La Storia, nonostante un calo significativo. La trasmissione ha registrato 3,6 milioni di spettatori e uno share del 20,2%. Nel frattempo, su Canale 5, il Grande Fratello di Alfonso Signorini ha registrato un aumento, totalizzando 2,5 milioni di spettatori e uno share del 19,3%. Altri programmi come Freedom su Italia 1 hanno ottenuto risultati inferiori, con uno share intorno al 5%.

Clamoroso calo di ascolti per “La Storia” e risultati del Grande Fratello

La fiction La Storia ha subito un disastroso crollo, registrando solamente 3,7 milioni di spettatori e uno share del 20%. Questi dati rappresentano un campanello d’allarme per la prima serata di Rai1. Anche il Grande Fratello non ha ottenuto risultati eccezionali, fermandosi al 19,5%.

I dati relativi agli appuntamenti del Grande Fratello mostrano una variazione significativa degli ascolti nel corso delle puntate, con picchi di spettatori che si attestano intorno ai 2,8 milioni.

Funzionamento di Auditel

La società AGB Italia, per conto di Auditel, ha installato apparecchiature nelle case di alcune famiglie italiane, collegate ad ogni televisore e alla linea telefonica, per registrare su quale canale è sintonizzato il televisore. Il campione, rappresentativo della popolazione italiana con più di 4 anni, noto come panel, è stato progressivamente ampliato nel tempo, passando dalle poco più di 600 famiglie iniziali alle attuali 16.100 famiglie (41.000 individui) da luglio 2017.

Ogni membro della famiglia deve segnalare la propria presenza davanti al televisore tramite un particolare telecomando, consentendo al meter di registrare quale programma è visto e da chi. Il meter è composto da tre unità: il monitor detection unit (MDU), che rileva lo stato di accensione e spegnimento dell’apparecchio televisivo e il canale su cui è sintonizzato; l’handset, tramite il quale la famiglia-campione seleziona il numero di persone che guardano la televisione; e infine il meter vero e proprio, unità centrale di memoria, che trasmette i dati alla centrale attraverso la linea telefonica. I dati vengono quindi elaborati al computer centrale di Milano e pubblicati la mattina seguente, intorno alle ore 10.