Home Basilico, lo conservi per un sacco di tempo senza congelatore: ecco il trucco infallibile

Basilico, lo conservi per un sacco di tempo senza congelatore: ecco il trucco infallibile

Come conservare il basilico

Come conservare il basilico senza congelatore - avvisatore.it

Conservare il basilico per mesi senza congelarlo è possibile: il metodo che in pochi conoscono per mantenerne l’aroma naturale.

Come negare che il basilico è da sempre la pianta erbacea che si distingue per il suo aroma intenso, nonché il suo gusto caratteristico. I genovesi sapranno benissimo che la sua utilità non si limita ad insaporire il sugo o a garantire una buona pizza, ma si presta alla realizzazione del pesto, simbolo culinario della città e di tutta la Liguria in genere.

Ma non è tutto: si spazia dall’olio di basilico alimentare, nonché come ottimo alleato di una storica caprese. Il suo profumo è talmente peculiare che negli ultimi anni, questa pianta dalle rigogliose foglie verdi è sbarcata anche nel mondo beauty: non è poi così raro trovarlo come componente di bagnodoccia e saponette. Insomma, come si può constatare, la sua utilità spazia in diversi segmenti; incentivato dal fatto che la singola pianta ha anche un costo obiettivamente basso.

Una pecca però, deve pur averla: la sua durata dopo l’acquisto è davvero ridotta. A tal proposito, in molti scelgono di congelare il basilico, essendo consapevoli che tale pratica può andare ad interferire con le sue proprietà organolettiche, tra cui aroma e sapore. Proprio per questo, è importante sapere che in realtà, vi è un’alternativa.

Basilico: come conservarlo per mesi senza congerarlo

pianta di basilico appassita
Classico esempio di una pianta di basilico in autunno o in inverno – avvisatore.it

Il basilico è un’erba aromatica che, diversamente dalla necessità di congelarlo, può essere conservata in maniera più versatile e rispettosa per la stessa. La conservazione durante i mesi primaverili ed estivi si rivela più semplice, anche senza attuare alcuna tecnica in particolare, ma le condizioni autunnali e invernali possono rappresentare una sfida per la sua durata. Le forti raffiche di gelo, il freddo intenso e altri agenti atmosferici, infatti, possono metterlo a dura prova ed appassire la foglia in tempi brevi.

Tuttavia, in pochi amanti di questa pianta sono a conoscenza di alternative interessanti oltre al congelamento. Una di queste è la conservazione del basilico sotto sale, un metodo facile ed efficace.

Per farlo, basta lavare e asciugare accuratamente le foglie, quindi disporle in strati alternati con sale all’interno di un vasetto di vetro capiente. Infine, coprire il tutto con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e chiudere ermeticamente il barattolo.
In questo modo, il basilico può durare molte settimane, se non mesi interi. È consigliabile utilizzare un vasetto perfettamente igienizzato e asciutto, e se non si desidera utilizzare il sale, si può optare solo per l’olio, ma in tal caso sarà necessario conservare il basilico in frigorifero, dove manterrà la sua freschezza per circa due settimane. Nel caso si conservi con il sale, prima di utilizzarlo sarà opportuno sciacquarlo accuratamente.