Home Bocche inutili: il film di Claudio Uberti sulla Giornata della Memoria

Bocche inutili: il film di Claudio Uberti sulla Giornata della Memoria

Bocche inutili: il film di Claudio Uberti sulla Giornata della Memoria - ilvaporetto.com

Giornata della Memoria: Bocche Inutili, il Film di Claudio Uberti in onda su RAI 5

In occasione della Giornata della Memoria, lunedì 22 gennaio, RAI 5 trasmetterà alle 21.15 Bocche Inutili, un film diretto da Claudio Uberti. Il film, interpretato da Margot Sikabonyi, Lorenza Indovina, Nina Torresi, Morena Gentile, Anna Gargano, Sara Zanier, e Lavinia Cipriani, vede anche la partecipazione di Patrizia Loreti.

Il film, sceneggiato dallo stesso regista con Francesca Nodari e Francesca Romana Massaro, si avvale della direzione della fotografia di Nino Celeste, del montaggio di Marco Guelfi, della scenografia di Paolo Innocenzi, dei costumi di Magda Accolti Gil e delle musiche originali di Andrea Guerra. Bocche Inutili è prodotto da Angelisa Castronovo e Antonino Moscatt per Wellsee e da Lucere Film in collaborazione con Rai Cinema, con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e di altre associazioni e enti.

Trama del Film

La storia, ispirata a testimonianze reali, racconta la vita di donne sopravvissute all’Olocausto. Il film narra la storia di Ester, una donna ebrea italiana di 40 anni, che viene lasciata sola dopo che la sua famiglia è stata deportata. Inviata al campo di transito di Fossoli, stringe una forte amicizia con Ada, ma viene presto separata da lei. Nonostante le avversità, Ester riesce a evitare il trasferimento ad Auschwitz, salvando così la propria vita e quella del bambino che porta in grembo. La storia si concentra sulla forza e la fiducia tra le due donne, e sulle sfide che devono affrontare per sopravvivere.

La location principale del film è il campo di prigionia e concentramento di Fossoli, vicino a Carpi, oggi Museo-Monumento del Deportato. Il regista sottolinea che il film mette in luce il concetto di femminilità negata e affronta indirettamente il tema della violenza sulle donne, utilizzando la finestra come simbolo di separazione e condivisione tra due mondi: la violenza perpetrata dagli aguzzini nazisti all’esterno e la rappresentazione della femminilità all’interno della baracca.

Il Regista

Claudio Uberti, nato nel 1975 a Chiari (Brescia), è un regista professionista con una vasta esperienza nel cinema e nella televisione. Ha diretto numerosi documentari storici e culturali in vari Paesi europei e ha debuttato come regista nel lungometraggio di finzione nel 2015 con il film Rosso Mille Miglia, interpretato da Martina Stella. Uberti ha condiviso molte esperienze con la regista Lina Wertmüller, lavorando insieme in cinema, televisione e teatro.