Home Intrattenimento Bruce Willis: Rara Apparizione Pubblica Mentre Salute Si Aggrava

Bruce Willis: Rara Apparizione Pubblica Mentre Salute Si Aggrava

Bruce Willis: una rara apparizione a Los Angeles

L’attore sessantottenne Bruce Willis ha fatto una rarissima apparizione a Los Angeles, come riportato dal Daily Mail. L’attore è stato avvistato sul sedile del passeggero della sua automobile, indossando una felpa nera, mentre qualcuno al volante, probabilmente un familiare, lo accompagnava a fare un giro nei dintorni della sua villa. Da quando gli è stata diagnosticata la demenza frontotemporale, Willis è diventato invisibile al pubblico. Nonostante questa nuova apparizione, le sue condizioni si stanno aggravando.

Le preoccupazioni per la salute di Bruce Willis

Recentemente, l’autore e regista Glenn Gordon Caron ha visitato l’amico e ha dichiarato al New York Post: “Sta perdendo la capacità di parlare. Ha perso la gioia di vivere. Ho avuto la sensazione che abbia capito chi ero solo per i primi tre minuti”. Queste parole drammatiche sono state confermate da un insider intervistato da Closer, secondo il quale Willis non sarebbe più in grado di riconoscere l’ex moglie Demi Moore, con cui ha tre figlie e con cui è rimasto in ottimi rapporti dopo il divorzio. È stata proprio Moore a diffondere la notizia della malattia dell’attore e del suo ritiro dalle scene tramite i social media. Nonostante la sua preoccupante situazione, Willis può contare sul sostegno della sua seconda moglie, Emma Heming, con cui ha altre due figlie. Heming ha dichiarato: “Ho molta più speranza oggi di quanto non ne avessi quando ha ricevuto la sua prima diagnosi”. Ha spiegato di aver imparato molto sulla demenza frontotemporale, una malattia che causa un progressivo deterioramento cognitivo, afasia, cambiamenti di personalità, sbalzi d’umore e rallentamento dei movimenti.

Emma Heming: forza e speranza per il futuro

Emma Heming, ex modella e moglie di Bruce Willis, sta cercando di farsi forza nonostante il momento difficile. Ha dichiarato: “Ho una nuova speranza perché so di aver trovato un nuovo scopo, e voglio usare questa possibilità per aiutare e dare forza agli altri”. Heming si sente più forte grazie alla conoscenza che ha acquisito sulla demenza frontotemporale e al supporto di una comunità incredibile. Condivide la sua storia per sensibilizzare l’opinione pubblica e per far sentire meno sole le persone che vivono situazioni simili. Heming ha anche sottolineato che la demenza frontotemporale non offre molte opzioni, ma ha fatto una scelta: “Riprendere un po’ di potere e reimmettere ossigeno nelle nostre vite, per il bene delle nostre figlie, di Bruce e mio”.