Home Chiara Ferragni contro Pigna: la battaglia legale inizia

Chiara Ferragni contro Pigna: la battaglia legale inizia

Chiara Ferragni, imprenditrice e influencer di fama mondiale, ha deciso di portare in tribunale la società Pigna, che ha interrotto la collaborazione con lei a seguito dell’indagine per truffa aggravata legata al caso Balocco. La decisione di Ferragni è stata presa attraverso la società Fenice, che contesta la violazione del contratto in essere da parte di Pigna e la legittimità della sua decisione unilaterale di interrompere i rapporti commerciali. La questione principale riguarda anche il metodo scelto da Pigna, che ha comunicato pubblicamente la cessazione del contratto prima ancora di farlo direttamente all’imprenditrice, definendo questa mossa “strumentale e contraria al dovere di buona fede nell’esecuzione del contratto”.

La difesa di fenice

In risposta alle azioni di Pigna, Fenice ha emesso un comunicato stampa dichiarando di riservarsi il diritto di agire nelle sedi più opportune per tutelare i propri interessi. La nota stampa ritiene strumentale il riferimento al codice etico aziendale di Pigna, soprattutto alla luce delle dichiarazioni positive fatte dall’Amministratore Delegato della società solo poche settimane prima sulla collaborazione con Ferragni.

La decisione di pigna e le altre collaborazioni interrotte

Pigna aveva deciso di interrompere la collaborazione con Chiara Ferragni citando il rispetto del proprio codice etico aziendale, che esclude la collaborazione con soggetti sanzionati per comportamenti non etici. Tuttavia, questa è solo l’ultima di una serie di aziende, tra cui Safilo e Coca Cola, che hanno interrotto la collaborazione con l’imprenditrice nelle settimane precedenti.

Il futuro legale

La nota di Fenice conclude annunciando che verranno prese analoghe iniziative di tutela contro chiunque abbia violato i contratti di collaborazione in essere, sottolineando l’intenzione di difendere gli interessi della società.