Home Faida familiare su salute attore Alain Delon: figli accusati di negligenza

Faida familiare su salute attore Alain Delon: figli accusati di negligenza

Faida familiare su salute attore Alain Delon: figli accusati di negligenza - ilvaporetto.com

Controversia Familiare e Giudiziaria di Alain Delon

Alain Delon, 88 anni, celebre icona del cinema francese, si trova al centro di una controversia familiare e giudiziaria. Dopo aver subito un ictus nel 2019, la sua salute ha continuato a peggiorare, scatenando una faida tra i suoi figli. Recentemente, l’ultimogenito, Alain Fabien Delon, 29 anni, ha denunciato la sorella, Anoucka Delon, 33 anni, per “circonvenzione di incapace”. Inoltre, è stata accusata anche dall’altro fratello, Anthony Delon, di aver approfittato della fragilità del padre e di volerlo trasferire dalla Francia alla Svizzera per evitare di pagare troppe tasse di successione.

Accuse di “Tentato Omicidio” e Richiesta di Indagine Urgente

La compagna di lunga data dell’attore, Hiromi Rollin, 66 anni, è entrata a sua volta nella disputa, accusando tutti e tre i figli di Alain Delon di “tentato omicidio”. Il difensore della donna, Yassine Bouzrou, ha chiesto alla procura di Montargis, vicino a Douchy, di aprire un’indagine urgente. Secondo l’avvocato, “La signora Rollin è particolarmente preoccupata e scioccata dagli scambi tra i figli rivelati dalla stampa. Motivo per cui ha deciso di portare alla vostra attenzione i fatti di tentato omicidio deliberato di cui sospetta la commissione”. Bouzrou ha inoltre sottolineato che “il trattamento per stabilizzare lo sviluppo del linfoma di cui Alain Delon soffre non gli è stato somministrato dal luglio 2023, cioè da più di sei mesi”, e “il rapido e grave deterioramento del suo stato di salute appare direttamente collegato a questa mancanza di follow-up terapeutico”.

Accuse e Contraccuse tra i Familiari di Alain Delon

Hiromi Rollin è stata cacciata di casa il 5 luglio 2023 dai tre figli di Alain Delon e denunciata per circonvenzione di incapace e violenze, anche se il caso è stato archiviato dalla procura per mancanza di prove. L’avvocato della donna ha sottolineato che “i figli del signor Alain Delon non potevano ignorare che l’interruzione delle cure per un linfoma avrebbe come conseguenza immediata un peggioramento del suo stato di salute e che ciò farebbe precipitare la morte del loro padre. Non si tratta semplicemente di mettere in discussione un’eventuale sospensione del trattamento: si tratta della decisione estremamente grave di interrompere un trattamento vitale senza il consiglio dei medici”. In particolare, Anthony Delon avrebbe proposto di “sospendere immediatamente la chemioterapia, di comprare una macchina per i succhi di frutta, e di nutrirlo con i succhi di frutta per compensare le sue carenze”, ritenendo la chemioterapia “contribuirà ad accelerare l’irrimediabile”. D’altra parte, Anoushka Delon aveva risposto che “fermare la chemio non è ragionevole, dovremmo decidere consultando i medici”. Tuttavia, secondo Anthony Delon, i fratelli sarebbero stati tutti d’accordo sulla sospensione delle cure.