Home Inoki critica aspramente i Club Dogo per la mancanza di impegno politico nel loro ultimo album

Inoki critica aspramente i Club Dogo per la mancanza di impegno politico nel loro ultimo album

Inoki critica aspramente i Club Dogo per la mancanza di impegno politico nel loro ultimo album - ilvaporetto.com

In una netta presa di posizione, il rapper bolognese Inoki ha preso di mira il gruppo Club Dogo per la loro mancanza di impegno politico nel loro recente album, scatenando una polemica che ha infiammato i social media.

Un attacco diretto

L’attacco di Inoki si è concentrato sul mondo del rap, con particolare attenzione ai Club Dogo, a cui ha imputato l’assenza di posizioni chiare di fronte agli avvenimenti mondiali. Le sue virulente critiche sono state lanciate su Instagram attraverso una serie di stories, successivamente rimosse.

Un’accusa pesante

Nelle sue stories su Instagram, Inoki ha rivolto agli Club Dogo un’accusa di pensare solo ai soldi e di trascurare la cultura a favore del mero guadagno. Secondo il rapper, il gruppo milanese avrebbe utilizzato lo slogan “Club Dogo is for the people” per il lancio del loro ultimo album, senza però esprimere alcuna presa di posizione politica all’interno del disco.

“Non avete detto una parola per Gaza, e non dite che siete per la strada. I bambini muoiono e voi c’avete dei figli”, ha affermato l’artista sui social, improvvisando poi un freestyle di critica diretta: “Club Dogo è per la gente? Veramente?”

La risposta di Club Dogo

In risposta alle accuse di Inoki, i Club Dogo sembrano non aver reagito in alcun modo alle dichiarazioni del rapper. Si sono limitati a visualizzare le sue stories su Instagram, un atteggiamento che ha lasciato Inoki soddisfatto. Subito dopo aver constatato che le sue parole erano giunte a destinazione, il cantante ha deciso di eliminare le sue storie, dichiarando di non voler alimentare ulteriori tensioni né cercare pubblicità o promozione.

“Vedere che in una città e in un paese completamente allo sbando i rapper di punta invece di insegnare qualcosa tramite il rap spingano cocaina e criminalità è una cosa che non sopporto più. Specialmente dopo i 40 anni”, ha concluso Inoki.

Questo articolo riproduce le dichiarazioni e la presa di posizione pubblica di Inoki nei confronti dei Club Dogo e del mondo del rap, a evidenziare il dibattito in corso nell’ambiente musicale.