Home La paura di Rosario Fiorello: risvegliarsi dopo essere stato dichiarato morto

La paura di Rosario Fiorello: risvegliarsi dopo essere stato dichiarato morto

La paura di Rosario Fiorello: risvegliarsi dopo essere stato dichiarato morto - ilvaporetto.com

Rosario Fiorello: La sua Confessione a “Viva Rai2!”

Il noto showman Rosario Fiorello ha recentemente rivelato una sua intimità durante la trasmissione “Viva Rai2!”. Durante la puntata del 18 gennaio, Fiorello ha condiviso una notizia insolita che ha suscitato in lui una profonda riflessione. Prendendo spunto da un evento bizzarro in India, ha raccontato: “Volevo darvi una notizia molto strana. Guardate cosa è successo in India che non è differente da qua per quanto riguarda la situazione stradale. Sentite questa: ‘Ambulanza prende una buca troppo forte, l’uomo all’interno che era stato dichiarato morto è tornato in vita’. Praticamente la buca è stata talmente forte che si è autodefibrillato. Lui era morto, c’era già il tunnel con la luce e a un certo punto fa: ‘Che succede?’ E’ una notizia bella, anche perché finisce bene“. Questo evento ha portato Fiorello a confessare una delle sue più grandi paure: risvegliarsi dopo essere stato dichiarato morto.

La Paura di Risvegliarsi dopo Essere Stato Dichiarato Morto

Durante la trasmissione, Rosario Fiorello ha rivelato apertamente la sua ansia e ipocondria, sottolineando la sua preoccupazione riguardo a un’eventualità simile. Ha dichiarato: “Io che sono ansioso di natura e ipocondriaco, questa notizia mi ha messo un po’ di…Io ho questa paura, di quando succederà anche a me. Purtroppo succederà. Non si sa quando, ma succederà. Sicuramente prima di Ruggiero. Lui sarà al mio funerale, vedrai. Lui è uno di quelli che porterà la mia bara in spalla. Io ho quella paura lì. Ce l’abbiamo tutti forse? Che tu dici: ‘E se poi uno non è morto?’. Io, infatti, ho messo nelle mie volontà di essere lasciato fermo a casa non tre giorni, ma venti giorni. Voglio essere sicuro. Voglio essere messo in un abbattitore da sushi. Così almeno si capisce. Quando diranno ‘ora non c’è più’, allora mi faranno le esequie. Questo è humor nero“. La sua confessione è stata accompagnata dalla consueta ironia, evidenziando il suo modo unico di affrontare argomenti intimi.

L’Umorismo di Fiorello di Fronte alla Paura

Fiorello ha concluso la sua riflessione con una richiesta insolita ai suoi familiari, sottolineando il suo desiderio di essere certo del proprio stato prima di essere dato per morto. La sua confessione, caratterizzata da un humor nero, ha suscitato reazioni contrastanti tra il pubblico. La sua capacità di affrontare con ironia una paura così profonda ha dimostrato ancora una volta la sua straordinaria abilità nel coinvolgere il pubblico con argomenti intimi e personali.