Home Lifestyle L’incontro artistico: Basquiat e la sua strana coppia

L’incontro artistico: Basquiat e la sua strana coppia

Andy Warhol e Jean-Michel Basquiat: un’amicizia che ha segnato il mondo dell’arte negli anni ’80

La mostra “Basquiat x Warhol”, curata da Dieter Buchhart e Peter M. Brant in collaborazione con Anna Karina Hofbauer, arriva a Manhattan dopo il successo alla Fondation Louis Vuitton di Parigi. Questa mostra esplora la collaborazione tra i due artisti che ha avuto luogo nella New York degli anni ’80.

La mostra si basa sulla vasta collezione di dipinti che Warhol e Basquiat hanno creato insieme tra il 1983 e il 1985. I due artisti si sono incontrati grazie a Bruno Bischofberger, gallerista di Warhol, che organizzava regolarmente incontri tra giovani creativi. Solitamente, Warhol dipingeva il ritratto delle persone che incontrava, ma in questa occasione fu Basquiat a dipingere un doppio ritratto di loro due fianco a fianco.

L’opera, chiamata ‘Dos Cabezas’ (1982), fu realizzata in soli due ore e Warhol rimase colpito dalla velocità e dalla libertà di espressione di Basquiat. Keith Haring, un altro artista contemporaneo, descrisse la loro collaborazione come “due menti che si fondono per creare una terza mente unica e straordinaria”. Nel complesso, i due artisti hanno prodotto 160 opere, ma solo circa 40 di esse sono esposte a New York.

La Brant Foundation, che ospita la mostra, si trova nell’East Village, dove Basquiat visse in un appartamento preso in affitto da Warhol. La loro collaborazione non si limitò alla pittura: un esempio è la scultura monumentale chiamata ‘Ten Punching Bags (Last Supper)’ (1985-86), composta da dieci sacchi da boxe con ritratti di Gesù e la parola “JUDGE” (giudice) ripetuta.

Questa scultura fa riferimento al senso di colpa cattolico, un tema ricorrente nelle opere di Warhol. Warhol morì nel 1987, all’età di 58 anni, mentre Basquiat morì l’anno successivo per overdose di eroina, all’età di 27 anni. La mostra offre un’opportunità unica per immergersi nell’arte di questi due artisti e scoprire la profondità della loro collaborazione che ha lasciato un segno indelebile nel mondo dell’arte.