Home Intrattenimento La lotta di Giovanni Terzi contro la dermatomiosite amiopatica: la speranza nel trapianto polmonare

La lotta di Giovanni Terzi contro la dermatomiosite amiopatica: la speranza nel trapianto polmonare

Giovanni Terzi, noto giornalista italiano, è affetto da una rara malattia genetica chiamata dermatomiosite amiopatica. Questa patologia colpisce i polmoni e non gli permette di respirare in modo normale. In un’intervista, Terzi ha rivelato che l’unico modo per guarire completamente sarebbe il trapianto di entrambi i polmoni. La malattia è stata ereditata dalla madre.

Le limitazioni causate dalla malattia

La dermatomiosite amiopatica limita molto la capacità di respirare di Terzi, che è quasi dimezzata rispetto a prima. Il giornalista ha sempre troppo poco ossigeno nel sangue, il che lo espone costantemente al rischio di ischemie e altre gravi conseguenze su cuore e cervello. Basta poco perché la sua saturazione scenda sotto il valore limite di 90, che richiede un ricovero urgente.

La speranza di impedire il peggioramento

Terzi ha ammesso che non si può guarire da questa malattia, ma si può sperare soltanto di impedirle di peggiorare. La sua vita è costantemente a rischio e la soluzione definitiva sarebbe il trapianto di entrambi i polmoni. Se dovesse contrarre nuovamente il Covid-19, Terzi teme di non farcela.

La testimonianza di Giovanni Terzi

Il giornalista ha deciso di condividere la sua storia per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla dermatomiosite amiopatica e sull’importanza dei trapianti di organi. La sua speranza è che la sua testimonianza possa contribuire a una maggiore consapevolezza e a una migliore assistenza per chi soffre di questa malattia.