Home Intrattenimento Meghan Markle e Kate Middleton: l’influenza di Lady Diana sul loro stile

Meghan Markle e Kate Middleton: l’influenza di Lady Diana sul loro stile

Cosplay e l’influenza di Lady D sulla famiglia reale

Il cosplay, un fenomeno che nasce dalla fusione delle parole “costume” e “play”, è diventato sempre più popolare negli ultimi anni. Si tratta di un modo divertente per le persone di vestirsi come i loro personaggi preferiti provenienti da videogiochi, fumetti o film. Tuttavia, secondo il nuovo libro di Omid Scobie, intitolato “Endgame”, il termine cosplay può essere applicato anche a qualcosa di molto più inaspettato: la famiglia reale britannica e, in particolare, alla defunta principessa Diana.

Secondo Scobie, negli ultimi tredici anni, sia Kate Middleton che Meghan Markle hanno spesso scelto di indossare abiti e accessori che ricordano gli iconici look di Lady D. Tuttavia, l’autore sottolinea che questo non è sempre stato un gesto spontaneo, ma a volte è stato influenzato da altre persone. “È noto che ci sono stati casi in cui sono state mostrate vecchie immagini di Diana per ispirare Kate e Meghan. Anche se può sembrare un gesto dolce, c’è anche una sensazione di disgusto quando si realizza che spesso è orchestrato dallo stesso sistema che ha contribuito al suo declino”, afferma Scobie nel suo libro.

Il libro di Scobie, che è già noto per la sua biografia non ufficiale dei Sussex intitolata “Finding Freedom”, offre uno sguardo approfondito sulla famiglia reale britannica e sulla battaglia per la sopravvivenza della monarchia. Tuttavia, Kate e Meghan sono solo marginalmente trattate nel libro, mentre altri personaggi della famiglia reale hanno un ruolo più prominente. Ad esempio, Scobie fa notare che il principe William sembra essere sempre più a suo agio con le tattiche poco pulite del Palazzo, mentre il principe Carlo viene descritto come un padre fallito e un marito traditore. Queste affermazioni contrastano con le narrazioni di altri reportage sulla famiglia reale.

Il libro di Scobie sicuramente genererà nuove discussioni e dibattiti sulla famiglia reale britannica. Tuttavia, è importante ricordare che si tratta di un’opinione personale dell’autore e che potrebbero esserci diverse interpretazioni dei fatti presentati nel libro.