Home Selvaggia e Alfonso: critiche al documentario di Ilary

Selvaggia e Alfonso: critiche al documentario di Ilary

Selvaggia e Alfonso: critiche al documentario di Ilary - avvisatore.it

Selvaggia Lucarelli e Alfonso Signorini criticano il documentario di Ilary Blasi

Il documentario di Ilary Blasi intitolato “Unica” ha attirato l’attenzione di molti spettatori, tra cui Selvaggia Lucarelli e Alfonso Signorini, che non hanno esitato a esprimere le loro opinioni. Entrambi hanno condiviso le loro critiche e commenti sul documentario, senza risparmiare frecciatine e ombre.

Selvaggia Lucarelli, attraverso un post su Facebook e un articolo su Il Fatto Quotidiano, ha espresso il suo disappunto nei confronti del documentario, definendolo noioso e privo di contenuti significativi. Secondo lei, Ilary Blasi è riuscita a vendere a Netflix un prodotto che si basa su una storia di tradimento senza alcuna rilevanza, trasformandola in un documentario di un’ora e mezza. Lucarelli ha scritto: “Ilary Blasi è indubbiamente Unica: è riuscita a vendere a Netflix un documentario sul nulla, a trasformare in prodotto da piattaforma una rocambolesca storiella di corna in cui non ci sono notizie ma solo un tragicomico desiderio di riscatto“.

Alfonso Signorini, invece, ha espresso il suo punto di vista durante una puntata del programma televisivo “Pomeriggio Cinque”. Ha sottolineato che il documentario di Blasi è un prodotto modesto, un’ora e venti di auto-gossip. Ha commentato: “Insomma, la vita di Ilary che è un qualunque film di Vanzina, lei che dal quartiere Portuense finisce nella villa lussuosa all’Eur e il marito calciatore che alla fine si innamora della ragazza di Roma Nord“.

Il vero intento del documentario

Secondo Selvaggia Lucarelli, il vero intento del documentario non è tanto quello di zittire i pettegolezzi, ma di colpire con precisione. Lucarelli ha sottolineato che il momento chiave del documentario è quando Ilary Blasi racconta di come Francesco Totti l’abbia cercata a letto e lei abbia rifiutato le sue avances. Questo episodio, secondo Lucarelli, è il punto di partenza per comprendere la vera intenzione di Blasi: vendicarsi. Lucarelli ha scritto: “Bisogna partire da qui per comprendere il vero intento di questa operazione che non è zittire i pettegolezzi, ma è assestare pochi colpi, con la stessa mira con cui Totti tirava i rigori. Raccontando che Totti voleva fare l’amore con lei mentre stava già con l’amante, Ilary ha consumato la sua vendetta“.

Un documentario che mescola vita privata e gossip

Il documentario “Unica” racconta la vita di Ilary Blasi, che passa dal quartiere Portuense alla lussuosa villa all’Eur, mentre il marito calciatore si innamora della ragazza di Roma Nord. Ilary Blasi rivela anche alcuni dettagli della sua vita privata, come la storia dei Rolex e delle borse e scarpe che Totti aveva nascosto e che lei ha ritrovato nella loro casa. Questo episodio, secondo Selvaggia Lucarelli, è interessante perché mostra la vera ricchezza: poter nascondere gli oggetti personali dell’ex coniuge nella stessa casa in cui si vive. Lucarelli ha scritto: “E in fondo questo è un passaggio interessante perchè un povero capisce finalmente cos’è la vera ricchezza, e cioè poter nascondere scarpe e borse dell’ex coniuge nella stessa casa in cui vive l’ex coniuge“.

In conclusione, il documentario di Ilary Blasi ha suscitato diverse reazioni, tra cui le critiche di Selvaggia Lucarelli e Alfonso Signorini. Entrambi hanno espresso il loro disappunto riguardo al contenuto del documentario, definendolo noioso e privo di significato. Tuttavia, sembra che il vero intento del documentario sia quello di colpire e vendicarsi, come sottolineato da Lucarelli. Il documentario mescola la vita privata di Blasi con il gossip, offrendo uno sguardo nella sua vita e nelle sue esperienze personali.