Home Stagnola, mettila subito così e risparmi il 50% in bolletta: svolta estrema

Stagnola, mettila subito così e risparmi il 50% in bolletta: svolta estrema

Carta stagnola isolante riscaldamento caloriferi

Come risparmiare sulla bolletta con della banalissima carta stagnola - avvisatore.it

Un trucco è in grado di tagliare fino al 50% sul costo della bolletta: basta un semplice rotolo di stagnola alimentare.

Siamo giunti al terzo mese di questo 2024, un anno ricco di incertezze, ma con qualche sospiro di sollievo. Sebbene il governo Meloni abbia abbassato la soglia massima ISEE per ottenere il bonus sociale, il costo del gas e della luce sembra essersi finalmente ridotto.

Insomma, dopo gli aumenti causati dalla pandemia e dalle tensioni internazionali, insieme alla conclusione del regime tutelato per il gas e l’imminente termine per l’energia elettrica, sembra esserci uno ‘spiraglio di luce’, quantomeno sulla bolletta. Eppure tali costi sembrano comunque pesare ad un cittadino alle prese con la vita odierna, tanto che la ricerca del risparmio è divenuta oramai essenziale per alcune famiglie.

L’impatto delle bollette sul portafoglio

Si parla di scenari positivi, ma senza dimenticare che chi prima usufruiva del bonus sociale ora dovrà vedersela con una spesa in più. Per giunta, i periodi freddi ancora in atto vedono un inevitabile innalzamento del consumo del gas, dovuto alla necessità di riscaldare la propria casa.

Tuttavia, chi dispone di ambienti relativamente piccoli e ristrutturati recentemente, non ha alcun problema a riscaldare la casa in maniera veloce. Per chi, d’altro canto, dispone di una casa più ampia, magari con vecchi infissi delle finestre che lasciano passare numerosi spifferi, è costretto ad utilizzarli maggiormente.

Pannello in polistirolo e stagnola isolante dietro al termosifone
Carta stagnola dietro al termosifone – avvisatore.it

Risparmiare con della semplice stagnola

Non tutti, durante il periodo di rincaro delle utenze in Italia si sono attrezzati con camini e stufe a pellet; ma per risparmiare sul gas, talvolta, non servono grandi impianti e rigorosi investimenti: può essere sufficiente una buona dose di ingegno. In questo caso ad essere protagonista è la stagnola, un componente delle nostre cucine, nonché un materiale isolante per eccellenza. Proprio quest’ultimo dettaglio è in grado di favorire il tanto bramato risparmio in bolletta.

Non è necessario fare nulla di complesso, ma solamente tagliare diversi fogli di stagnola che corrispondono alla grandezza del termosifone e posizionarli dietro, tra lo stesso e il muro. In questo modo sarà possibile creare un isolamento dall’esterno che permetterà di non far fuoriuscire il calore generato, ma di propagarsi all’interno della casa. Il risultato? Il calore, non disperdendosi, rimarrà all’interno delle mura, limitando così l’utilizzo dei tanto utili quanto costosi termosifoni.

Per massimizzare l’efficienza termica, è possibile rivestire anche un pannello di polistirolo con stagnola e posizionalo tra il termosifone e la parete, specialmente nelle zone esterne della casa. Questo trucco, realizzabile con materiali già presenti in casa (o comunque non troppo dispendiosi), funge da isolante, contribuendo a ridurre davvero i costi energetici per il riscaldamento.