Home Tumore al cervello, questo sintomo non lo nota nessuno ma è molto diffuso: saperlo può salvarti la vita

Tumore al cervello, questo sintomo non lo nota nessuno ma è molto diffuso: saperlo può salvarti la vita

I sintomi del tumore al cervello

Il sintomo sottovalutato del tumore al cervello - avvisatore.it

Tra la varia informazione in materia, un comune sintomo del tumore al cervello viene troppo spesso sottovalutato.

I tumori cerebrali rappresentano una sfida complessa e, con sintomi che possono variare ampiamente. Uno di questi, spesso trascurato, può indicare la presenza di una crescita anomala di cellule nei tessuti del cervello in maniera precoce, ma purtroppo questa sorta di avvisaglia, nonostante l’informazione, viene spesso ignorata.

Sebbene si speri non capiti mai, tali condizioni sono da prendere in considerazione, e mai sottogamba. Il sistema nervoso centrale, anatomicamente composto da encefalo e midollo spinale, regola funzioni vitali e sensoriali. L’encefalo, suddiviso in cervello, cervelletto e tronco encefalico, controlla una vasta gamma di attività. Nel suo insieme il cervello, organizzato in emisferi e lobuli, gestisce funzioni specifiche come vista, udito e memoria.

Il Tumore Cerebrale: il sintomo comunemente trascurato

Partiamo col dire che i tumori cerebrali sono rari, costituendo circa l’1,6% di tutte le neoplasie. Nel 2020, in Italia, sono stati registrati 6.122 nuovi casi. I gliomi, derivanti dalle cellule di supporto, sono i più comuni. Altri tipi includono medulloblastomi, meningiomi, germinomi e neurinomi.

I sintomi del tumore al cervello
I sintomi del tumore al cervello – avvisatore.it

I tumori cerebrali possono manifestarsi con una gamma diversificata di sintomi; questo in base alla tipologia. Mal di testa di nuova insorgenza o che cambia “tipo” e frequenza, nausea, vomito inspiegabile, problemi di equilibrio, difficoltà nel parlare e cambiamenti comportamentali sono segnali che richiedono attenzione. Oltre a questi, un’altra avvisaglia è piuttosto comune, ossia la vista offuscata. Questo effetto in particolare può rivelare diverse problematiche legate ad un ipotetico tumore.

I tumori che si sviluppano vicino ai nervi ottici, infatti, possono esercitare pressione su di essi, compromettendo la trasmissione delle informazioni visive al cervello, causando, dunque, uno squilibrio alla vista. Inoltre, i tumori cerebrali possono causare un aumento della pressione all’interno del cranio, noto come pressione intracranica; questo può influire sulla vista e provocare offuscamento.

Un’altra parentesi riguarda i disturbi neurologici: i tumori che colpiscono specifiche aree del cervello responsabili della vista o che causano disturbi neurologici possono portare a problemi visivi, compresa la vista offuscata. Infine, alcuni tumori possono avere effetti sistemici: squilibri ormonali o problemi metabolici possono indirettamente influenzare la funzione visiva.

In conclusione, questo sintomo non deve per forza rappresentare la presenza di qualcosa di importante, ma come tutti sappiamo, la battaglia contro i tumori cerebrali è complessa e richiede consapevolezza sui sintomi, incluso l’insidioso segnale della vista offuscata. La ricerca continua a offrire nuove speranze per trattamenti più efficaci e per un futuro in cui questa minaccia invisibile possa essere finalmente sconfitta.