Home Concerto del Trio Jean Paul: Brahms e Schumann al Teatro Sannazaro di Napoli

Concerto del Trio Jean Paul: Brahms e Schumann al Teatro Sannazaro di Napoli

Concerto del Trio Jean Paul: Brahms e Schumann al Teatro Sannazaro di Napoli - ilvaporetto.com

Il Trio Jean Paul si esibirà al Teatro Sannazaro di Napoli

La stagione musicale dell’Associazione Alessandro Scarlatti si apre con un evento di grande rilievo: il concerto del Trio Jean Paul. L’ensemble tedesco, composto da Ulf Schneider (violino), Martin Löhr (violoncello) e Eckart Heiligers (pianoforte), si esibirà al Teatro Sannazaro di Napoli. Fondato nel 1991, il Trio Jean Paul porterà in scena una selezione di “trii” di Brahms e Schumann.

Un progetto triennale

L’attesa esibizione del Trio Jean Paul è prevista per domani, giovedì 18 gennaio alle 20.30, al Teatro Sannazaro di Napoli. Secondo quanto riportato da ANSA, il concerto fa parte di un progetto triennale dedicato all’esecuzione integrale dei “trii” di Mendelssohn, Schumann e Brahms.

“Questo nuovo concerto propone ulteriori ascolti scelti da questa singolare produzione musicale che è vivida testimonianza della forte relazione, artistica ed umana, intercorsa tra questi eccelsi compositori del diciannovesimo secolo”, spiega il direttore artistico dell’Associazione Scarlatti, Tommaso Rossi.

L’ensemble tedesco, riconosciuto a livello internazionale tra le formazioni più titolate nell’esecuzione di questo repertorio, proporrà quest’anno l’ascolto del “Trio in si maggiore op. 8” (nell’originale versione del 1854) di Johannes Brahms e del “Trio in re minore op. 63” di Robert Schumann.

Trio Jean Paul, un gruppo di grande prestigio

Le interpretazioni del Trio Jean Paul sono state elogiate per la loro intelligenza che “trasmette la gioia del suono e per la loro curiosità passionale”, come riportato dal quotidiano tedesco Der Tagesspiegel, in occasione del loro concerto alla Philarmonie di Berlino.

“Sono drammaticamente sorprendenti ma sempre di una chiarezza delicata, pervase da un senso poetico del dialogo strumentale”, aggiunge ancora la testata.

Riproduzione riservata © 2024 – NM