Home Lifestyle Defezioni politiche in aumento: Lucca Comics pronto a prendere il via

Defezioni politiche in aumento: Lucca Comics pronto a prendere il via

Lucca Comics & Games 2023: Polemiche e record di vendite

Il fumettista Maicol & Mirco si unisce a Zerocalcare e Amnesty nel boicottare l’edizione di Lucca Comics & Games a causa del patrocinio dell’istituto culturale dell’ambasciata d’Israele in Italia. Le polemiche e le reazioni non si placano, con il vicepremier Salvini che accusa di “razzismo” coloro che si oppongono. Nel frattempo, l’edizione del 2023 si avvicina e si prevede un grande successo. Con il titolo “Together”, la fiera internazionale di fumetti, manga e giochi si terrà a Lucca dall’1 al 5 novembre. Resta da vedere se la controversia politica avrà un impatto sul pubblico.

Finora sono stati venduti oltre 275mila biglietti per le cinque giornate, con il sabato 4 novembre che si prospetta come il giorno più affollato, con oltre 78.500 biglietti venduti. Si avvicina così al limite massimo di 80mila presenze giornaliere, quasi il numero degli abitanti della città.

Lucca si prepara ad accogliere oltre 300 ospiti, 45 star internazionali e 62 case editrici. La fiera, nata nel 1966 come Salone dei fumetti, festeggia un anno importante con la sezione Lucca Games, nata nel 1993, che compie 30 anni. L’evento avrà due ambassador d’eccezione: Lillo Petrolo e Joe Manganiello.

Lucca Comics & Games offrirà una vasta gamma di eventi, sia principali che collaterali, con la partecipazione di ospiti di fama nazionale e internazionale provenienti da diversi paesi, tra cui Stati Uniti, Giappone, Spagna, Francia, Corea del Sud, Cina, Canada, Inghilterra, Argentina, Israele, Turchia, Croazia, Serbia, Bulgaria e Belgio.

(Fonte: ANSA)