Home Doc – Nelle tue mani 3: Nuovi medici, nuove storie e nuovi problemi

Doc – Nelle tue mani 3: Nuovi medici, nuove storie e nuovi problemi

Doc - Nelle tue mani 3: Nuovi medici, nuove storie e nuovi problemi - ilvaporetto.com

Luca Argentero trionfa nella prima puntata di “Doc – Nelle tue mani” 3

La prima puntata di “Doc – Nelle tue mani” 3 ha ottenuto un grande successo, con Luca Argentero nel ruolo del dottor Andrea Fanti che ha conquistato il pubblico di Rai 1. L’attore promette di mantenere lo stesso livello di coinvolgimento anche stasera in tv alle 21.30 con la seconda puntata.

Anticipazioni della seconda puntata di “Doc – Nelle tue mani” 3

La trama dell’episodio 3, intitolato “Perfetta”, vede Doc alla ricerca di nuovi ricordi, ora che ha finalmente incontrato la sua “vela” e ha una chiara pista da seguire. Accanto a lui c’è Giulia, che oltre ai problemi di Andrea e a una direttrice d’orchestra appena ricoverata, deve pensare anche alla sua carriera. Nel frattempo, in reparto arriva un famoso travel blogger, affidato alle cure di Federico, un incontro che rischia di creare più di qualche problema.

La trama dell’episodio 4, intitolato “Sogni”, vede Doc alle prese con il ricovero di un panettiere con strani sintomi, mentre la ricerca della sua memoria arriva a un punto morto. Nel frattempo, Andrea potrebbe aver trovato una nuova “vela” nel concorso di cori in onore di Mattia. Mentre lui cerca di convincere Agnese ad accompagnarlo, in reparto Federico finisce sotto pressione. Riccardo si trova ad affrontare un caso che lo mette in crisi, spingendo al limite il suo rapporto con Martina.

Giacomo Giorgio è il nuovo dottore Federico Lentini

La nuova stagione di “Doc – Nelle tue mani” vede l’ingresso di nuovi dottori. Stasera al centro dell’azione vedremo Federico Lentini, interpretato da Giacomo Giorgio, il 25enne attore napoletano diventato famoso grazie all’exploit di “Mare Fuori”, dove interpretava Ciro Ricci. Qui Giorgio interpreta Federico, il figlio di uno degli oculisti più rinomati di Milano, che ha sempre frequentato le scuole migliori e le compagnie più esclusive. Si è iscritto alla facoltà di Medicina con l’intenzione, una volta terminati gli studi, di rilevare la clinica del padre. Tuttavia, per poter entrare nello studio paterno, oltre a una laurea conseguita con il massimo dei voti, dovrà fare un periodo di tirocinio in diversi reparti specialistici, tra cui uno dei più rinomati d’Italia, quello di Medicina Interna del Policlinico Ambrosiano. Ma a Federico importa poco della specializzazione: quello che gli interessa sono le serate fuori, le belle ragazze, i viaggi. Ostentare una vita patinata alle migliaia di follower che ha sparsi sulle varie piattaforme. Ma, come spesso succede, i social non corrispondono del tutto alla realtà che vive Federico nel privato. E che forse solo la vita di reparto riuscirà un po’ a scalfire.