Home Emmy 2024: Ted Lasso delude e resta senza premi!

Emmy 2024: Ted Lasso delude e resta senza premi!

Emmy 2024: Ted Lasso delude e resta senza premi! - ilvaporetto.com

Emmy 2024: Ted Lasso non vince nulla!

Nella serata dei Primetime Emmy Awards, l’edizione 75, si è verificato un clamoroso colpo di scena: Ted Lasso è rimasta a mani vuote. La serie comica incentrata sul calcio, prodotta da Apple TV+, è stata una delle grandi delusioni della serata del 15 gennaio.

La seconda stagione di The Bear ha superato il finale di Ted Lasso, che non ha ricevuto riconoscimenti in nessuna delle categorie in cui era stata nominata. Nonostante le vittorie ai Golden Globe, la serie non ha ottenuto successo agli Emmy, contrariamente alle previsioni di molti.

Storicamente, gli Emmy Awards tendono a premiare le serie televisive per la loro ultima stagione, e quindi molti si aspettavano che le statuette per le commedie andassero a Ted Lasso, essendo la terza stagione anche l’ultima per la serie.

Ted Lasso: un passato glorioso

In passato, Ted Lasso ha dominato agli Emmy, vincendo per due anni consecutivi nelle categorie “Miglior commedia”, “Miglior attore” per Jason Sudeikis, “Miglior attore non protagonista” per Brett Goldstein, insieme ad altri premi assegnati ad Hannah Waddingham nel 2021 e alla regia di MJ Delaney l’anno successivo. Tuttavia, ai Primetime Emmy Awards, la terza stagione della serie Apple TV+ è stata completamente ignorata.

La serie ha comunque ottenuto due Creative Arts Emmys, uno dei quali è stato assegnato a Sam Richardson come guest star e l’altro alla colonna sonora. Tuttavia, i Primetime Emmy Awards hanno completamente trascurato la terza stagione di Ted Lasso.

La delusione della terza stagione

La mancata vittoria di Ted Lasso potrebbe essere la conferma del fatto che la serie non è riuscita a concludersi con un finale memorabile. La terza stagione, caratterizzata da divergenze creative dietro le quinte e da un allungamento della produzione, è stata criticata per non essere all’altezza delle precedenti. Gli episodi eccessivamente lunghi, il gran numero di protagonisti e lo spazio insufficiente dedicato a ciascuno sono stati oggetto di critiche da parte di molti.