Home Intrattenimento Julia Roberts a Milano: l’immortalità senza scandali con Gucci

Julia Roberts a Milano: l’immortalità senza scandali con Gucci

In questi tempi incerti per Hollywood, in cui la lotta tra gli studi cinematografici e il sistema delle star sembra ancora in corso, poche certezze sopravvivono. Una di queste è il sorriso di Julia Roberts. Nonostante il passare del tempo, i ruoli sempre più rari e progetti non all’altezza come “Ticket to Paradise”, Julia Roberts sembra andare oltre tutto questo per godersi la sua età e continuare a essere se stessa. Non ha mai cercato di apparire ad ogni costo, ma allo stesso tempo non ha mai negato un sorriso a chi glielo chiedeva. Nonostante la regola che consiglierebbe ai volti noti di mantenere un’espressione immobile per non incentivare le rughe, Julia fa il suo gioco e si frega delle convenzioni.

Alla sfilata di Gucci, la prima sotto la direzione artistica di Sabato De Sarno dopo l’addio di Alessandro Michele, l’attrice si è presentata con un look semplice ma elegante: un tailleur grigio topo pulito, capelli morbidi e vaporosi e, naturalmente, il suo sorriso che ha fatto innamorare non solo i fotografi ma anche il pubblico che non l’ha mai considerata una diva montata.

A differenza di molte colleghe che, dopo il successo e gli ingaggi milionari, hanno perso il contatto con la realtà e si sono costruite reputazioni tutt’altro che nobili, Julia Roberts è sempre rimasta fedele a se stessa. Non ha mai avuto la necessità di apparire agli eventi mondani o di indossare abiti stravaganti per farsi ricordare. L’unica eccezione è stato il meraviglioso abito di Valentino indossato alla cerimonia degli Oscar del 2001, quando ha vinto il premio per “Erin Brockovich” di Steven Soderbergh. Non ha mai creato barriere tra lei e i suoi fan e anche durante una sfilata di moda a Milano, Julia Roberts ha voluto farci sapere che è una di noi, una donna di 55 anni che ha sempre evitato gli scandali. Nonostante una vita sentimentale piena, con relazioni con Dylan McDermott, Matthew Perry, il primo marito Lyle Lovett e il secondo Daniel Moder, con cui ha tre figli, Julia è sempre rimasta con i piedi per terra e ha scelto di mantenere un profilo basso.

Dove molte avrebbero esagerato, Julia ha scelto la strada della discrezione. Ha deciso di ridurre i suoi impegni cinematografici e di concentrarsi su campagne pubblicitarie di alto livello e, soprattutto, su attività filantropiche a cui si è sempre dedicata con grande impegno. Non si è mai pentita di nulla, non ha mai fatto dichiarazioni sconvenienti o inopportune. Questo è anche merito del fatto che ha aperto un account Instagram molto più tardi rispetto ad altre celebrità e che spesso si avvale della consulenza e dell’aiuto di sua nipote Emma Roberts. Ha sempre dimostrato gratitudine per le fortune che la vita le ha dato senza dimenticare le sue origini. Julia Roberts è sempre stata grata per la sua infanzia nel sobborgo di Atlanta, per il suo sogno di diventare veterinaria e per la spinta che l’ha portata a New York per sfuggire a un patrigno violento. Ha sempre dimostrato un’etica del lavoro importante, conquistando i nostri cuori al punto che non ci sorprenderebbe se accettasse un invito a cena dopo una sessione di foto con Ryan Gosling.

Segui Avvisatore su Instagram: @avvisatore.it