Home Posto di blocco, per guidare non basta patente e libretto: ti serve anche questo documento | Lo devi comprare

Posto di blocco, per guidare non basta patente e libretto: ti serve anche questo documento | Lo devi comprare

multa auto

Controlli ferrei alla guida - avvisatore.it

Circolare con un veicolo può essere davvero rischioso se non si possiede questo documento: fino a 6.828 euro di multa.

Oltre ai documenti tradizionali come la patente di guida, la carta di circolazione e la revisione auto, è richiesto tenere obbligatoriamente nella propria auto un altro documento spesso sottovalutato. Come ovvio che sia, guidare senza documenti necessari è considerato illegale in molti Paesi, compresa l’Italia.  Mettersi al volante senza quest’ultimi può comportare diverse sanzioni legali, tra cui multe, la sospensione della patente di guida e persino l’arresto in alcuni casi. Inoltre, in caso di incidente stradale, si potrebbe essere ritenuti responsabili se non si hanno i documenti richiesti.

Purtroppo, negli ultimi anni, a causa delle sfavorevoli condizioni economiche, il numero di veicoli che circolano senza alcuni di questi documenti è aumentato considerevolmente. Gli automobilisti che vengono fermati senza la documentazione necessaria sono soggetti a sanzioni amministrative che variano da un minimo di 866 euro a un massimo di 3.464 euro.

Queste sanzioni possono includere anche la decurtazione di 5 punti dalla patente di guida. Inoltre, in situazioni gravi, il veicolo può essere sequestrato. Una di queste è quella in cui il conducente decide di non pagare la multa e i costi associati al sequestro e alla custodia. A tal proposito, la conoscenza è la base per evitare qualunque tipo di inconveniente.

Sanzioni alla guida: il documento indispensabile da tenere in auto

Assicurazione auto e posti di blocco
Le regole alla guida: il documento da non sottovalutare – avvisatore.it

Nel caso in cui un veicolo venga fermato senza il documento necessario almeno due volte nell’arco di due anni, la multa può raddoppiare, variando da un minimo di 1.732 a un massimo di 6.928 euro. In aggiunta, il conducente può subire la sospensione della patente per 1 o 2 mesi. Dopo il pagamento della sanzione, il veicolo verrà sottoposto a un fermo amministrativo della durata di 45 giorni.

Il documento in questione è la tanto chiacchierata assicurazione auto, ad oggi obbligatoria anche per i mezzi inutilizzati. Tuttavia, è bene precisare che esiste un periodo di tolleranza di 15 giorni dopo la scadenza del contratto di assicurazione, durante il quale è consentito circolare senza assicurazione senza subire sanzioni. Se un controllo viene effettuato tra il 16° e il 30° giorno dalla scadenza dell’assicurazione, l’importo della multa viene ridotto del 50%. Questo, a condizione che il conducente stipuli una nuova assicurazione entro il 30° giorno dalla scadenza del contratto precedente.

La stessa riduzione della sanzione si applica se il conducente, entro 30 giorni dalla contestazione della sanzione, decide di demolire e radiare il veicolo. In questo caso, il conducente può utilizzare il veicolo solo per le operazioni di demolizione e radiazione, previo versamento di una cauzione pari all’importo minimo della multa, ovvero 866 euro. Dopo la demolizione, la cauzione viene restituita, deducendo l’importo della multa amministrativa.