Home Intrattenimento SUBURRÆTERNA: l’espansione dell’universo di Suburra in una nuova serie

SUBURRÆTERNA: l’espansione dell’universo di Suburra in una nuova serie

È stato rivelato oggi, 25 ottobre, il trailer di SUBURRÆTERNA, la serie tv in 8 episodi che amplia l’universo di Suburra. La storia originale, prodotta da Cattleya – parte di ITV Studios, sarà disponibile esclusivamente su Netflix a partire dal 14 novembre, in oltre 190 Paesi. I primi due episodi saranno presentati in anteprima il 29 ottobre durante la serata di chiusura della Festa del Cinema di Roma. Inoltre, verranno proiettati a Lucca Comics & Games il 2 novembre, alla presenza di Giacomo Ferrara.

Il cast e i nuovi personaggi di SUBURRÆTERNA

Nel cast di SUBURRÆTERNA troviamo Giacomo Ferrara nel ruolo di Spadino e Filippo Nigro nel ruolo di Amedeo Cinaglia. Carlotta Antonelli e Federica Sabatini riprendono i loro ruoli di Angelica e Nadia, così come Paola Sotgiu e Alberto Cracco nei panni di Adelaide e Nascari. Accanto a loro, nuovi personaggi stravolgeranno gli equilibri di Roma, interpretati da attori come Marlon Joubert, Aliosha Massine, Federigo Ceci, Yamina Brirmi, Morris Sarra, Giorgia Spinelli e Gabriele di Stadio.

Gli autori e i registi di SUBURRÆTERNA

La serie è scritta da Ezio Abbate, Fabrizio Bettelli, Andrea Nobile, Camilla Buizza, Marco Sani e Giulia Forgione, che ricoprono anche il ruolo di Head Writers. La regia dei primi quattro episodi è affidata a Ciro D’Emilio, mentre Alessandro Tonda dirige gli ultimi quattro. Gina Gardini è la showrunner della serie, che si basa sull’opera letteraria “Suburra” scritta da Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini e pubblicata da Giulio Einaudi Editore.

La sinossi di SUBURRÆTERNA

La serie è ambientata a Roma nel 2011, in un periodo di crisi politica e religiosa. Cinaglia ha preso il posto di Samurai e continua a gestire gli affari criminali della città insieme a Badali, Adelaide, Angelica e Nadia. Tuttavia, nuovi protagonisti entrano in gioco, mettendo in discussione gli equilibri di Roma e dando inizio a una rivoluzione che si estende dalla Chiesa al Campidoglio fino alle spiagge di Ostia. Spadino, per proteggere la sua famiglia e la città, dovrà cercare nuovi alleati in luoghi inaspettati, ma la guerra per il controllo di Roma è appena iniziata.