Home Intrattenimento Super Models anni 90: Naomi, Linda, Cindy e Christy su Apple

Super Models anni 90: Naomi, Linda, Cindy e Christy su Apple

The Super Models – The Look, The Fame, The Power, The Legacy: una lezione di storia della moda

The Super Models è una miniserie che offre uno sguardo affilato su un momento fondamentale nella storia della moda. La serie racconta il periodo tra il 1989 e la metà degli anni ’90, quando Naomi Campbell, Cindy Crawford, Linda Evangelista e Christy Turlington divennero le prime modelle ad essere più importanti dei vestiti che indossavano. Queste quattro donne, che sono anche produttrici della serie, hanno contribuito a ridefinire il concetto di modella, emancipandosi dai cognomi e diventando pagate e influenti, contribuendo a far emergere RuPaul con la canzone “Supermodel (You Better Work)” e formando una solida amicizia che includeva make-up artist e hair stylist, anticipando di 30 anni la famiglia queer della Murgia.

The Super Models non si sofferma molto sul perché si sia verificata una tale concentrazione di bellezza e fanatismo, ma sottolinea che tutte erano al posto giusto al momento giusto. Gianni Versace era pronto a creare la sinergia più efficace di sempre, George Michael affidò loro il video di “Freedom ’90” nella sua lotta per il controllo della sua immagine, e fotografi come Peter Lindbergh davano profondità alla superficie con le loro foto in bianco e nero.

Le quattro modelle raccontano le loro esperienze e ricordano come siano diventate delle icone. Cindy Crawford ricorda Gia, una modella degli anni ’70, e Linda Evangelista ricorda Joan Severence. Naomi Campbell passò dal sud di Londra alla casa di Azzedine Alaïa, mentre Christy Turlington divenne la preferita di Arthur Elgort. Tuttavia, è Steven Meisel che ha insegnato loro il vero lavoro di modella e ha contribuito alla loro crescita e alla loro identità.

La fama delle quattro modelle si consolidò sulle passerelle, con Naomi che apparve sulla copertina in bianco e nero di British Vogue nel gennaio 1990 e con il video di George Michael. La serie rivela anche i contratti di sponsorizzazione che le modelle hanno ottenuto con marchi di trucco e non solo. Cindy Crawford è quella che ha ottenuto più contratti, diversificando dalla Revlon alla Pepsi e diventando una vera imprenditrice con una linea di trucco ancora in vendita.

La serie affronta anche le critiche alla bellezza perfetta e alla dittatura dei tacchi, e mostra come le quattro modelle abbiano lottato contro contratti ingiusti e invasioni della loro privacy. Nonostante tutto, sono rimaste delle icone e hanno continuato a lavorare nel settore della moda. Ogni modella ha affrontato le proprie sfide personali, come la lotta di Cindy contro la leucemia, la lotta di Christy contro il cancro ai polmoni e l’impegno di Naomi per il Children’s Found di Nelson Mandela.

Linda Evangelista è il centro della narrazione, con la sua storia tragica e ironica. Dopo un trattamento “magico” che ha avuto effetti imprevisti sul suo corpo, le è stato diagnosticato il cancro e la sindrome di Birt-Hogg-Dubé, che richiede interventi continui. Nonostante tutto, Linda è riuscita a tornare nel mondo della moda, sfilando per Fendi nel 2022 e apparendo sulla copertina di Vogue UK. La sua collaborazione con il fotografo Steven Meisel è stata la più proficua della sua carriera.

The Super Models è un sogno che si è avverato, e la serie ci offre un’opportunità unica di rivivere quei momenti e di apprezzare ancora una volta la bellezza e il talento di Naomi, Linda, Cindy e Christy. Queste quattro donne sono rimaste delle icone e hanno continuato a lasciare il segno nel mondo della moda, dimostrando che la loro eredità è ancora viva e influente.

Segui Avvisatore su Instagram: @avvisatore.it