Home Vittorio Feltri, a 80 anni contro il politicamente corretto: “I giovani di oggi non sono diversi”

Vittorio Feltri, a 80 anni contro il politicamente corretto: “I giovani di oggi non sono diversi”

Vittorio Feltri, a 80 anni contro il politicamente corretto: "I giovani di oggi non sono diversi" - ilvaporetto.com

Vittorio Feltri si schiera contro il politicamente corretto nel suo nuovo libro “Fascisti della Parola”

Vittorio Feltri, ottantenne da poco, ha recentemente pubblicato un nuovo libro intitolato Fascisti della Parola, in cui esprime la sua contrarietà al politicamente corretto. In un’intervista a “Novella 2000”, Feltri ha dichiarato: “È una moda che parte dall’America, che da noi ha attecchito, cominciando dalla parola ‘neg*o’ e da lì siamo arrivati a ‘genitore1’ e ‘genitore2’ al posto di mamma e papà, o mamma e mamma o papà e papà. Io le trovo anche ridicole, però hanno sfondato, non in tutti, ma in gran parte degli italiani che contano”.

La posizione di Vittorio Feltri sul politicamente corretto

Il direttore del “Giornale” si è espresso contro il politicamente corretto, affermando: “Perché sono vecchio. Ho 80 anni e faccio questo mestiere da oltre 60 anni, non è che l’ho fatto in silenzio questo lavoro intendiamoci, quindi mi perdonano tante cose, comprese tante esagerazioni linguistiche. Poi bisogna dire che io sono arrivato al punto che me ne frego delle critiche, è una cosa che faccio già da anni”.

La visione di Vittorio Feltri sui giovani di oggi

Feltri ha anche condiviso il suo punto di vista riguardo ai giovani di oggi, affermando: “Io sono convinto che i giovani di oggi non siano diversi da quelli di ieri. Io ricordo quando ero un ragazzo, e negli anni Cinquanta c’erano i teppisti. La ‘teppa’ era la periferia, erano ragazzi di periferia, di livelli sociali piuttosto bassi, che costituivano delle autentiche bande come i maranza di oggi, quindi non c’è niente di nuovo. Dopo di che sono arrivati gli anni 60 ed è iniziato il sessantotto, gli studenti, le rotture di cogl*oni, i cortei, da tutto questo è sortito il terrorismo, le Brigate Rosse nascono da lì, lo spunto lo prendono da lì, non mi sembra che le Brigate Rosse siano più apprezzabili delle bande di oggi”.

Vittorio Feltri ha anche espresso la sua opinione riguardo al Festival di Sanremo, dichiarando: “Mai visto in vita mia. E mai lo vedrò!”.