Home Tips and tricks Agenzia delle Entrate, svuotati i conti di migliaia di italiani | Da lunedì 500€ in meno sul conto: tutta colpa di questo link

Agenzia delle Entrate, svuotati i conti di migliaia di italiani | Da lunedì 500€ in meno sul conto: tutta colpa di questo link

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate - Avvisatore.it - (Fonte pagina Instagram Depositphotos)

Agenzia delle Entrate, arriva la comunicazione che nessuno poteva immaginarsi. Tutti i dettagli della notizia

Quando l’Agenzia delle Entrate, bussa alle porte degli italiani scatena sempre tanto timore. Solitamente infatti, quando ciò accade,  l’ente comunica la presenza di un debito da pagare.

Tale situazione però, non è una regola fissa e ciò potrebbe anche non verificarsi. Per questo motivo occorre sempre leggere le comunicazioni ricevute e sopratutto verificare attentamente la fonte.

Su tale concetto infatti, è bene infatti ricordare che spesso tanti messaggi ricevuti, vengono travisati e ciò può causare un esborso economico non dovuto, da parte dei cittadini.

Proprio in merito alle comunicazioni dell’Agenzia delle Entrate, in questo articolo ci soffermeremo su un avviso arrivato a moltissimi italiani che ha davvero scatenato il panico. Scopriamo maggiori dettagli nei prossimi paragrafi.

Agenzia delle Entrate, il messaggio che ha spaventato gli italiani

Tra le recenti truffe, che ormai stanno prendendo piede vi è quella che riguarda l’Agenzia dell’entrate. In questo ultimo periodo infatti, sono arrivati moltissimi messaggi fake ai contribuenti. Si tratta di una truffa avviata  da parte di malfattori si identificano come Agenzia dell’Entrate e chiedono ai cittadini, il pagamento di imposte non dovute, a seguito di trading online o su criptovalute.

In merito a questa situazione l’Agenzia delle Entrate ha lanciato l‘allarme sul suo sito riportando nuove campagne di truffa via e-mail (phishing), effettuate mediante l’invio di falsi messaggi di posta elettronica a nome di Agenzia delle entrate-Riscossione. In particolare, in queste mail che apparentemente provengono dall’ente, sono richiesti elevati importi di denaro sotto forma di imposte. A peggiorare poi tutto, ci sarebbe la finta urgenza con la quale si chiede alle vittime di pagare quanto prima.  L’ente inoltre avvisa di porre attenzioni anche a presunti avvisi derivati da numeri con prefisso +44.

Truffa e-mail
Truffa e-mail – Avvisatore.it – (Fonte Depositphotos)

Come riconoscere il fenomeno del Pishing

Per non incorrere in mail truffa, è possibile seguire alcuni piccoli accorgimenti. La prima regola generale è quella di sospettare quando nella mail si sollecita di agire urgentemente. Generalmente ciò che riguarda pagamenti da corrispondere viene comunicato con congruo anticipo.

Altra aspetto da considerare è quello di non fermarsi semplicemente al nome visualizzato in anteprima, ma è necessario analizzare anche l’indirizzo email. Un’importante “prova del nove” per capire se si tratti di un indirizzo mail fake è quello di  simulare l’invio di una nuova mail a quell’indirizzo; se compare la dicitura “L’indirizzo di posta elettronica xxxx@uniud.it non è valido” vuol dire che l’indirizzo non esiste e in questo caso sicuramente la comunicazione non è affidabile.