Home Nuovo video al processo: somministrazione veleno a Giulia durante baby shower

Nuovo video al processo: somministrazione veleno a Giulia durante baby shower

Nuovo video al processo: somministrazione veleno a Giulia durante baby shower - ilvaporetto.com

Nuovo Video Emergente nel Caso di Omicidio di Giulia Tramontano

Giulia Tramontano è stata vittima di un omicidio e molte domande rimangono ancora senza risposta. Un nuovo sviluppo nel caso ha portato alla luce un video inedito, registrato durante il baby shower di Thiago il 27 marzo. Il filmato, recuperato dal telefono di Giulia, è stato presentato come prova nel corso delle indagini condotte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo, sotto la supervisione del pubblico ministero Alessia Menegazzo.

Secondo quanto emerso dal video, sembra che Alessandro Impagnatiello abbia somministrato alla vittima il presunto veleno durante la festa. Questa nuova testimonianza video ha portato a un’ulteriore evoluzione del caso. La prossima udienza è fissata per il 12 febbraio, e si prevede che questo nuovo elemento avrà un impatto significativo sul procedimento in corso.

Un Video Inedito Aggiunge Dettagli Cruciali al Caso

Il video recuperato dal telefono di Giulia Tramontano durante il baby shower di Thiago, avvenuto il 27 marzo, ha gettato nuova luce sul caso di omicidio. Secondo le immagini, sembra che Alessandro Impagnatiello abbia somministrato alla vittima il presunto veleno. Questo nuovo elemento ha portato a un’ulteriore evoluzione del caso, e si prevede che avrà un impatto significativo sul procedimento in corso, con la prossima udienza fissata per il 12 febbraio.

Il Ruolo Chiave del Video nel Caso di Omicidio di Giulia Tramontano

Il video recuperato dal telefono di Giulia Tramontano durante il baby shower di Thiago, avvenuto il 27 marzo, è emerso come un elemento chiave nel caso di omicidio. Secondo le immagini, sembra che Alessandro Impagnatiello abbia somministrato alla vittima il presunto veleno. Questo nuovo sviluppo ha portato a un’ulteriore evoluzione del caso, con la prossima udienza fissata per il 12 febbraio. Si prevede che questo video avrà un impatto significativo sul procedimento in corso, fornendo dettagli cruciali per l’inchiesta in corso.