Home Tips and tricks Tornate a casa, sono finiti i soldi: tantissimi cittadini in lacrime | Il bonus promesso è sparito nel nulla

Tornate a casa, sono finiti i soldi: tantissimi cittadini in lacrime | Il bonus promesso è sparito nel nulla

Italiano affranto - Avvisatore.it

Italiano affranto (Fonte Depositphotos) - Avvisatore.it

Purtroppo tanti saranno gli italiani a versare lacrime per colpa dello Stato che ha fatto un passo indietro. Non è più possibile mantenere la parola. Ecco cosa sta succedendo. 

Alcuni bonus hanno avuto tante richieste al punto tale che sono stati presi dei provvedimenti per accontentare coloro che hanno fatto domanda. Per il bonus psicologico, per esempio, si poteva fare domanda dal 18 marzo al 31 maggio tramite un servizio on-line.

È stato introdotto con lo scopo di sostenere le spese relative alle sedute di psicoterapia con un importo massimo di 1.500 euro per persona. Ovviamente rispettando i requisiti inerenti al valore dell’ISEE.

Purtroppo sono troppe le domande e pochi fondi. A tal proposito il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi vorrebbe introdurre nell’ambito scolastico la figura dello psicologo per fronteggiare questa problematica. Per ora non si è passati ancora all’azione.

Secondo quanto riportato sul sito nicolaporro.it tanti cittadini italiani dovranno fare i conti anche con un altro bonus. Andiamo a scoprire tutti i dettagli della vicenda.

Bonus auto 2024, dura realtà per tanti italiani

Vi ricordate del bonus per incentivare l’acquisto di auto elettriche? Il 3 giugno 2024 sono partiti di incentivi per l’acquisto di automobili elettriche. Il bonus è stato posticipato ad aprile e ha messo a disposizione 793 milioni per l’acquisto di auto di nuova immatricolazione, 35 milioni per ciclomotori e motocicli e 50 milioni per il noleggio a lungo termine. Da non dimenticare i 53 milioni per i veicoli commerciali leggeri e 20 milioni per le auto usate.

Le auto elettriche rientrano nella agevolazione con emissioni di anidride carbonica comprese tra 0 e 20 g/km. Ovviamente l’agevolazione varia in base al documento ISEE. Chi ne ha uno inferiore a 30.000 euro può godere di incentivi più significativi. Eppure non tutti avranno la possibilità di usufruire di questo bonus. Andiamo a scoprire il motivo.

Auto elettrica - Avvisatore.it
Auto elettrica (Fonte Depositphotos) – Avvisatore.it

Bonus per le auto elettriche terminato

Il Governo di Giorgia Meloni ha stanziato dei milioni per l’acquisto di auto elettriche con emissioni di CO2 tra 0 e 20 g/km. Eppure gli Ecobonus con grande sorpresa sono terminati, ma non bisogna rammaricarsi. Sulla Gazzetta Ufficiale n° 121 è stato pubblicato il decreto sulla “rimodulazione degli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni inquinanti”.

Si sono presi questi provvedimenti perché lo scopo è favorire la rottamazione delle auto più inquinanti. Sul portale gestito da Ministero delle Imprese e del Made in Italy sono disponibili già i moduli per fare richiesta di questi bonus. Per questo motivo non c’è alcun motivo di cui preoccuparsi, anche stavolta lo Stato è intervenuto per porre rimedio a un disagio.